La CESI incontra il Management Pastorale

30704157_1718906634870826_2401513079314579456_o

In questi giorni, e precisamente dal 16 al 18 aprile, a Piazza Armerina si stanno svolgendo i lavori della sessione primaverile della Conferenza episcopale siciliana. I vescovi delle 18 diocesi sono ospitati nella Casa di spiritualità “Mons. Cirrincione”, per discutere circa l’insegnamento della religione cattolica da parte del vescovo delegato mons. Michele Pennisi; l’organizzazione di una manifestazione per ricordare il XXV anniversario del grido di Giovanni Paolo II contro i mafiosi nella Valle dei Templi, la presentazione del progetto “Opifici di pace” sulla salvaguardia del Creato, la comunicazione dei lavori della Commissione Seminari e Vocazioni.

Nel corso dell’evento il Dott. Giulio Carpi, direttore della Scuola di Management Pastorale, ha presentato alla Cesi l’esperienza della Scuola nell’ambito della formazione ecclesiastica. Si è trattato di un lungo e proficuo colloquio, durante il quale il direttore Carpi ha illustrato le principali caratteristiche del percorso di studi e la metodologia didattica della Scuola di Alta Formazione, proponendo un’edizione del Mediterraneo in Sicilia che rappresenti un ulteriore sviluppo di quel bagaglio di competenze utili al “bene fatto bene”, ovvero a migliorare quella “saggezza amministrativa” nella Chiesa di cui la stessa Cesi si sta facendo convinta promotrice.