Pastorale, Arte e Creatività: vince un progetto di un allievo dell’Edizione del Mediterraneo

20615915_1462507503844075_284334632824107943_o

Sono stati proclamati online sul sito www.tuttixtutti.it i 10 vincitori di TuttixTutti, il concorso nazionale di Sovvenire che premia i progetti di utilità sociale delle parrocchie. Tra i progetti scelti anche ComunicArte, presentato dalla parrocchia di Santa Maria di Crotone di Don Giovanni Barbara, che è stato allievo dell’Edizione del Mediterraneo della Scuola Internazionale di Management pastorale promossa dalla Pontificia Università Lateranense.
“ComunicArte” è un progetto all’insegna della Pastorale, dell’arte e della creatività, promosso all’interno della Chiesa di Santa Chiara in Crotone, ubicata al centro del tessuto urbano della città storica, e ha lo scopo di avvicinare i giovani al mondo della storia e dell’arte, intesa come strumento di cultura, di bellezza e di trasmissione di valori etici universali.

La Giuria che ha analizzato le numerose candidature pervenute, ben 453, sulla base dei criteri di valutazione, come l’utilità sociale dell’idea, la possibilità di risolvere, grazie al progetto, problematiche presenti nel tessuto sociale, la capacità di dare risposta a bisogni individuali e/o collettivi della comunità di riferimento e l’eventuale creazione di nuovi posti di lavoro.
Le parrocchie vincitrici sono state selezionate da un’apposita Giuria, composta dai membri del Servizio per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa cattolica, che ha selezionato i 10 progetti di solidarietà considerati più meritevoli secondo i criteri di valutazione pubblicati sul sito e che ha valutato la qualità degli incontri formativi realizzati.
«Fondamentali sono state le competenze – spiega Don Giovanni Barbara – acquisite durante la frequentazione della Scuola di Management pastorale. Probabilmente senza la partecipazione alla Scuola, non avremmo mai pensato di creare l’associazione culturale “iKreative” e di presentare il progetto “ComunicArte” per la formazione di guide turistiche».

«Siamo rimasti colpiti dalla fantasia e dallo spirito d’iniziativa delle parrocchie che hanno aderito al bando nazionale presentando progetti di utilità sociale validi e molto interessanti a sostegno delle più diverse situazioni di disagio e fatica emergenti dal territorio in cui si trovano – afferma Matteo Calabresi responsabile del Servizio Promozione Sostegno Economico della Chiesa cattolica -. Anche quest’anno potremo dare una mano alle parrocchie vincitrici contribuendo alla realizzazione delle iniziative proposte».