Il Collegio Borromeo di Pavia affidato ad un allievo della Scuola internazionale di Management Pastorale

maxresdefault-2

Si tratta di Don Alberto Lolli, di recente nominato rettore dell’Ente di merito più antico d’Italia. Un incarico molto prestigioso, e anche delicato per don Alberto, giovane sacerdote della diocesi di Milano (ha 41 anni), che la stampa locale ha definito espressamente “prete manager”, prendendo spunto dalla circostanza che egli è stato studente della Scuola Internazionale di Management pastorale presso la Pontificia Università lateranense a Roma.
“Al di là delle definizioni giornalistiche – afferma don Alberto – è vero che si tratta di un contesto dove conteranno soprattutto le competenze manageriali, oltre a quelle spirituali ed educative, e quindi spero di riuscire a mettere a frutto quanto ho appreso partecipando al corso di Management pastorale. Del resto sono state proprie queste competenze a convincere il principe Vitaliano Borromeo ad affidarmi l’incarico”.
Ricordiamo che il sacerdote milanese è stato uno studente della prima edizione della Scuola e ha presentato un project work proprio sulla gestione di strutture dedicate ai giovani. A don Alberto vanno le congratulazioni del direttore della Scuola, Giulio Carpi, dei docenti e di tutto lo staff.